CIAO MARCO

Ciao Marco!

Marco was born in Fano, Italy, on September 19, 1980. Marco’s story is the story of many expats who come to New York City to find opportunity. Marco completed his studies in Economics and Business Administration at the University of Ancona, Italy and graduated with a Bachelor’s Degree in 2003. In 2004, while studying for his Master’s Degree in Economics & Management, he had an opportunity to come to New York for an internship at the Italian watch manufacturer Watch. Brilliant, determined and down-to-earth, Marco excelled during the internship thanks to his work ethic and professionalism.

The opportunity of a lifetime arrived shortly after, when, in the Spring of 2005, Marco joined renowned Italian fashion company Valentino growing all the way up to become the Director of Financial Planning. Marco spent almost 10 years in New York, loving both the challenges and the opportunities that a city like this gives. Marco passed away on November 15th 2013, following a battle with kidney cancer which he courageously and privately fought.

To honor Marco’s generous spirit and positive attitude, Marco’s wife and family have created an initiative that collects donations to be distributed yearly to charities in Italy and in US. This is how Remembering Marco was born, as a tribute to Marco and as a way to contribute to and raise awareness about cancer.

Advertisements

13 Comments Add yours

  1. Federico Ciavarini says:

    È triste pensare di non poterti più incontrare in giro per Fano ma resta comunque l’orgoglio di aver conosciuto una persona speciale come te. Ciao Marco

  2. Giovanni Frattini says:

    Ciao Caro Marco, ci siamo fatti un po’ di risate ai tempi in cui eri bagnino ai Bagni Peppe… la notizia mi ha lasciato senza parole…

  3. Francesca Serraino says:

    Gli anni passati insieme a scuola

    Le mattine d’estate in cui io andavo a passeggiare in spiaggia e tu aprivi gli ombrelloni sorridente e con la voglia di fare

    La tua delicatezza e il tuo sorriso

    La tua positivita’

    Io non li dimentichero’ davvero mai.
    Un bacio Marco

  4. Maddalena Cenci says:

    Il tuo splendido sorriso ci accompagnerà sempre. Gli anelli che ci hai regalato ci aiuteranno a tenerti sempre vicino, ricordandoci con quanta forza, coraggio, ottimismo e amore per la vita affrontavi ogni momento, bello o difficile che fosse. Grazie Marcao per la tua preziosa amicizia e per tutti i bellissimi ricordi che ci hai lasciato.

  5. Tommaso Venerucci says:

    Ciao Marco, ancora ricordo le partite di calcio con tutti gli amici del ” campetto”………sono stati i momenti piú belli e spensierati della mia vita e sono stato contento di aver conosciuto una persona speciale, unica e meravigliosa quale sei tu! Un bacione grandissimo, Tommy

  6. Yuri Ricciatti says:

    La vita ti aveva già riservato cose brutte quando eri un bambino e nonostante tutto eri una persona speciale, sempre con il sorriso. Di te ricordo le lunghe estati passate insieme a lavorare. La vita a volte è crudele, si prende sempre i migliori. Per questo sono senza parole.

    Ciao Marco….

  7. La prima volta che ci siamo incrociati è stato con una linguaccia, fatta da te, mentre io in sella alla mia bicicletta percorrevo per le prime volte le strade del nuovo quartiere in cui ero appena arrivato e tu eri li, nella discesa del tuo garage, a giocare a tennis con Alessandro. Non ci conoscevamo, era il 1989, e da quel giorno è stata subito amicizia, sincera, di quelle che durano una vita, di quelle che anche se non ti vedi per molto tempo poi è sempre la stessa.

    Certo le distanze ci avevano separato, ma ogni volta che tornavi la birretta, un saluto, una serata, i duemila sorrisi e i tantissimi aneddoti che, come sempre, tiravamo fuori, facevano in modo che tutto era come è sempre stato.

    A due passi da casa, a “fare una tedesca” col pallone al campetto, al lido, o al mare, o in giro coi motorini a doverti aspettare perchè il tuo, il “barellino”, era sempre l’ultimo ad arrivare.

    Come mi ha detto qualche giorno fa anche il nostro caro amico in comune Andrea tu, con la tua storia e nonostante tutto quello che ti è capitato nel corso della vita, sei stato e sarai sempre per tutti un esempio da seguire.

    Nei momenti più duri bastava pensare non solo al tuo sorriso e alla tua positività ma anche alla tua tenacia, alla tua forza d’animo, che ti ha fatto raggiungere traguardi importantissimi.

    Purtroppo te ne sei andato troppo presto, lasciando davvero un vuoto che è difficile da spiegare e da accettare.

    Quel viaggio a New York, per il quale mi hai sempre spronato ma che ho dovuto sempre rinviare, lo farò presto.
    E ti ricorderò sempre com’eri: col tuo sorriso, la tua tenacia. E la tua linguaccia, mentre passerò in bicicletta, davanti al tuo garage, nei miei ricordi, come in quel 1989.
    Ciao, Marco.

  8. simone anniballi says:

    Ti ho conosciuto appena al matrimonio di tuo fratello simone, ma quando mi hai fatto trascorrere una serata a new york insieme a te e annalisa mi hai trasmesso semplicita’ e tranquillita’. Non mi dimentichero’ mai. Un abbraccio ciao…

  9. Andrea says:

    Sei stato tra i miei primi amici, il mio primo compagno di giochi,
    Eri davvero un esempio di forza e incredibile volonta’.
    Non ci sono parole…….. ci mancherai !
    Ciao Marco

  10. Massimo Mariani says:

    Ho conosciuto molte poche persone come te.. con tutti i problemi che hai avuto fin da piccolo ma sempre col sorriso sulle labbra.. un mito, ciao grande Marco

  11. Katarina says:

    Dearest Marco,
    I still cannot believe you are gone. I sit at work every day hoping you will be coming around the corner saying “Hi Katarina!” You were not only my boss, but also a friend, mentor and an inspiration. You were everything I wanted to be; so kind, sweet, polite, intelligent – such a great human being. You are someone that everyone should aspire to be. The photo of you as baby standing and making that face is exactly the face that you would sometimes make. When I saw the photo, it made me smile. I am grateful for the keychain that Annalisa and you brought me back from Italy. I feel like I will always have something to remember you by. I am glad for that. I will see you in Heaven Marco. Please watch over us and grace us with your beautiful spirit and your gentle soul!
    Love always,
    Katarina

  12. Farso says:

    Ciao Marco,sei sempre nei miei pensieri….!

  13. Tommi Pana says:

    E’ trascorso poco più di un anno e nonostante l’irremovibile dolore e le lacrime goffamente trattenute ad ogni tua immagine o ricordo, un sottile velo di speranza e positività cresce piano piano, grazie ai tanti bei ricordi e al tuo spirito instancabile e gioioso che infondo è rimasto in ognuno di noi e nelle persone, come Annalisa, che nella vita hai profondamente amato.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s